Claudio Multari, 28 anni, romano. Consulente per i finanziamenti d’impresa, crede che l’Italia in futuro sarà un Paese più snello e innovativo grazie alla modernizzazione della PA.

Cos’è per te il talento?

Il Talento è tanto più ampio quanto la persona necessita di meno sforzi (meno tempo) per raggiungere un obiettivo. Il Talento per me però, per non rimanere sterile, va legato sempre a qualcosa di pratico: Es. avere una visione a 360° delle cose non è talento. Avere una visione a 360° delle cose e mettere insieme un libro particolarmente eclettico grazie a questa capacità è talento.

I tre valori per te irrinunciabili (in ordine d’importanza)

Fede, Altruismo, Amore.

Un film/libro/canzone che ti rappresenta

Film: ne avrò visti 15 in tutta la mia vita e non me li ricordo.

Libri: leggo quasi solo libri tecnici.

Canzoni: non me ne viene in mente nessuna.

Di cosa ti occupi attualmente?

Aiuto aziende ad accedere ai finanziamenti pubblici, coniugando consulenza legale ed economico-finanziaria per lo sviluppo dell’impresa.

Il progetto personale e/o professionale che ti ha dato maggiori gratificazioni?

Laurearmi e aver avviato il mio business in completa autonomia e senza nessuna esperienza pratica pregressa.

Se fossi il capo del governo o il sindaco della tua città quali sarebbero i primi tre provvedimenti che inseriresti in agenda nei primi 100 giorni?

– Farei rispettare le leggi, punendo in maniera seria chi commette reati;

– Snellimento burocrazia e licenziamento dipendenti pubblici fannulloni;

– Abbattimento della tassazione.

Partendo dalla tua esperienza personale/professionale, come pensi che evolverà il mondo della consulenza aziendale?

Penso che sarà sempre più rilevante il rapporto 1:1 con il cliente. Penso sarà necessario specializzarsi e diventare bravi in 1,2,3 cose. Penso che l’innovazione in Italia sta cominciando a prendere piede nelle imprese e anche i consulenti dovranno adeguarsi.

Come ti vedi tra 10 anni?

Benestante, con incarichi di consulenza di una certa rilevanza, e con una famiglia 🙂

Come immagini l’Italia tra 10 anni?

Leggermente più innovativa in alcuni settori, ma ancora molto legata al passato. Sicuramente la PA sarà più innovativa di adesso.

Se l’Italia fosse un film

Quo Vado? di Checco Zalone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PERCORSI PER LA TUA VOCAZIONE